Turrican's Page

Turrican è il gioco bidimensionale che più ho adorato da ragazzo prima che la bellezza dei giochi 3D irrompesse con forza nel mondo dei videogiochi. Ho giocato interamente i primi tre episodi su Amiga ed i due Super Turrican su Snes.

Successivamente grazie al fenomeno dell'emulazione ho riscoperto le altre versioni ma i miei ricordi sono chiaramente legati all'Amiga ed al Super Nintendo. In molti hanno contribuito al far diventare Turrican un mito: Manfred Trenz, Andreas Escher, Chris Huelsbeck, Factor 5 e molti altri. In questa pagina si narrano le loro gesta.

Turrican Evolution n.1 e n.2:

Evolution CD1 e CD2

Thomas Schmidt mantainer del sito Turrican Seta ha raccolto le migliori tracks delle versioni Amiga di Turrican in due grandi collections di file mp3 chiamate Evolution ed Evolution2.
Le collections possono essere scaricate direttamente dai links che troverete di seguito.

Download:Turrican Evolution

Download:Turrican Evolution2

Hurricane v.1.0.0.4:

Hurrican per PC

Incredibile clone di Turrican realizzato da Poke 53280. In una semplice parola Hurrican è magnifico! Centinaia di nemici e powerups disseminati in ogni angolo dello schermo, nove li- velli ben calibrati, grafica 2D e musica stupende. Farsi strada in Hurrican non sarà un com- pito facile ed anche il giocatore più esperto ed incallito della se- rie sarà messo a dura prova. Provatelo immediatamente e lo amerete fino alla follia!!

Developer:2007 Poke 53280

Publisher Poke 53280

Download:(dal sito ufficiale)

T4Funeral:

T4 Funeral

Utilizzando il motore di T2002 Gert Lüdecke (aka Dex) ha realizzato T4 Funeral un nuovo gioco con il caro Turrican come protagonista. La grafica è stata disegnata ex-novo, diciamo più in linea con i tempi, ed anche la colonna sonora dei vari livelli è stata composta appositamente dallo stesso Gert. In totale ci sono cinque nuovi mondi da esplorare pieni di pericoli e di nemici accaniti. T4F è un titolo decisamente interessante ma il mio preferito resta il lavoro della Pekaro Software.

Developer:2004 Dex

PublisherDex

Download:T4Funeral.exe

Turrican su Windows:

Turrican per PC

Considerate il C64 e l'Amiga i migliori computer di sempre? Non ricordate il nome di vostra suocera ma avete scolpito nel cervello nomi come Factor5, Manfred Trenz, Rainbow Arts (oggi THQ) e tutti loro giochi di Turrican? Benissimo!! Per tutti i fans di questo videogioco la Pekaro Software ha sviluppato una versione di Turrican con la grafica originale, le musiche originali di Chris Hulsbeck e con dei nuovi livelli per rivivere la gloria del passato sui moderni PC con Windows. Cosa state aspettando? Scaricatelo ora!!!

Developer:2002 Pekaro Team

PublisherPekaro Software

Download:T2002Setup.exe

Turrican in soli 32k:

Turrican 32K

T32k è un gioco di Turrican realizzato in soli 32 KByte. Presentato all'edizione 2000 del Mekka Symposium nella 32k Game Competition il titolo permette di giocare per intero il primo, e unico livello, di questa nuova incarnazione di Turrican. Richiede DirectX 5 o superiore. Gli autori di questo miracolo sono: Myth per il codice, KB per la musica, Arthus per la grafica, Ryg per le texture e Kojote per il game design.

Developer:2000 Unknow

PublisherUnknow

Download:Turrican32k.zip

Prima di proseguire desidero ringraziare tutti coloro che mantengono vive delle pagine dedicate a Turrican come Robert Konrad, Thomas Schmidt o Pascal Schroeter. Senza il loro lavoro questa pagina non si sarebbe mai realizzata.

LE ORIGINI DEL MITO: TURRICAN, NASCITA ED EVOLUZIONE
Turrican è un videogioco a piattaforme sviluppato inizialmente da Manfred Trenz su Commodore 64 ed in seguito portato su diverse altre piattaforme di gioco incluso i cellulari e la Virtual Console del Wii. Il gioco è caratterizzato da un elevato numero di nemici e armi potenziabili, e si ispira notevolmente a Psycho-Nics Oscar, platform Data East sviluppato dalla Nihon Bussan/AV Japan nel 1988, ed a Metroid, nella versione del 1986 di Nintendo per NES.

Oscar, 1988 Nihon Bussan/AV Japan Metroid, 1986 Nintendo

Il giovane Manfred aveva già dimostrato al mondo intero le sue indubbie capacità di programmatore e game-designer realizzando ben tre capolavori per il piccolo 8bit di casa Commodore ovvero The Great Giana Sister, Katakis ed R-Type. Nonostante questo Rainbow Arts, la piccola società presso la quale lavorava dal 1987, non stava attraversando un periodo felice. La controversia avuta prima con Nintendo, per le somiglianze di Giana Sister con Super Mario Bros e culminata con il ritiro del gioco dal mercato, e successivamente la causa legale dell'Activision, per le somiglianze di Katakis con R-Type, avevano svuotato le casse della piccola software house.

The Great Giana Sister Katakis (Denaris)

Le stesse vicende avevano spossato anche Trenz. Da un lato Activision che, incapace di produrre una versione di R-Type che lontanamente si avvicinasse a Katakis, propose di ritirare la causa in cambio di una conversione perfetta del coin-up Irem; dall'altro l'opera di restyling dello stesso Katakis, al fine di renderlo meno simile a R-Type e permettergli di tornare nuovamente sugli scaffali. Per 8 mesi Manfred Trenz, Andreas Escher e Chris Huelsbeck lavorarono al porting realizzando quella che viene considerata una delle migliori conversioni per Commodore 64 e parallelamente, grazie al lavoro del solo Manfred, anche Katakis tornò in commercio con il titolo allusivo di Denaris probabilmente riferito ai denari spesi contro Activision.

Andreas Escher Chris Huelsbeck

Katakis e R-Type sono gli unici due titoli in cui questo magico trio lavorerà fianco a fianco. Andreas Escher, voluto per la prima volta proprio dall'amico Trenz come aiuto per la parte grafica di Katakis, dopo Turrican II scomparirà nel nulla nel giro di qualche anno; Chris Huelsbeck, già musicista di culto grazie alla demo Shades e collega di Trenz duante la lavorazione di Giana Sister, legherà il suo nome per il futuro a Factor 5 diventando una leggenda vivente grazie alle colonne sonore dei vari Turrican e a quelle di altre pietre miliari della storia dei videogiochi.

Ma torniamo alla nostra storia. Per risollevare le sorti di Rainbow Arts e portare nuova linfa al suo estro creativo Manfred era consapevole che bisognava creare un nuovo titolo possibilmente privo di tangibili ispirazioni esterne. Conscio di ciò e stufo dei classici shoot'em up una sera scrisse alcuni appunti sopra un tovagliolo nella pizzeria in cui i programmatori cenavano. Era l'abbozzo di un gioco d'azione che avrebbe fatto storia con protagonista un uomo munito di cybertuta piena zeppa di armi devastanti.

Trenz e la mappa di Turrican Manfred Trenz

In una sala giochi di Dusseldorf c'era un coin-op della Data East poco conosciuto, quel Psycho Nic Oscar già citato, in cui compariva un robot dotato di un vasto arsenale. Manfred pensò di utilizzarlo come modello di base ed aggiungergli le esplorazione del gioco Metroid, le trasformazioni in sfera di Samus Aran, il salto di Super Mario Bros e uno stile grafico pieno di effetti spettacolari da scena demo. Questo cocktail di fonti diverse si rivelerà qualcosa di incredibile, spettacolare, leggendario.

Il primo febbraio 1988 Manfred inizia la programmazione. La parte più difficile si rivela essere lo scorrimento dello schermo: molto veloce e ad otto direzioni. Dopo tre tentativi trova un compromesso tra la finestra di gioco e la barra di stato, inizialmente lo voleva a schermo intero, ma non era sufficentemente fluido né veloce. Il titolo provvisorio era Hurrican, ovvero Uragano, forse per richiamare alla mente qualcosa di veloce, potente e molto distruttivo, nonché al modo con cui il protagonista appare su schermo nella versione finita. Manfred decide di cambiare il titolo dal banale Hurrican al leggendario Turrican, dall'italiano Turricano, nome trovato sull'elenco telefonico di Duesseldorf; infatti si pronuncia Turrican e non Tarricain all'inglese come dimostra il parlato campionato di Jereon Tell. Da lì a poco il demo viene spedito a tutte le più importanti riviste di settore europeo che letteralmente sobbalzano vedendo con cosa hanno a che fare. Non si era mai visto nulla di simile.

Curiosità: la scelta del nome segue gli stessi criteri adottati per la scelta del nome Katakis che infatti è un cognome greco trovato sempre nello stesso elenco telefonico.

Ramiro Vaca Julian Eggebrecht, Thomas Engel, Willi Backer, Sven Meier, Lutz Osterkorn, Silvia Schmidt, Holger Schmidt, Nils Meier

La parte audio di Turrican per C64 è tutta merito di Ramiro Vaca mentre a Chris Huelsbeck va riconosciuta la realizzazione dell'intera colonna sonora per Amiga nonché lo sviluppo di alcune routine sonore per la versione C64. Anzi lo stesso Huelsbeck riprenderà dalla versione 8bit due tracks, le uniche presenti in gioco sul Commodore 64: quelle dei livelli 3-1 e 3-2 ovvero le sezioni di sparatutto orizzontale.

Ramiro, come si scoprirà qualche anno dopo, ha letteralmente copiato la musica presente nella schermata del titolo così come quella del finale. I brani originali sono infatti Escape e Death of Optmius One e fanno parte della colonna sonora del film d'animazione Transformers del 1984. E non è l'unica cosa che Turrican ha copiato: la schermata di caricamento del gioco, ad esempio, è ispirata alla bellissima copertina che Ken Kelly ha realizzato per l'album Kings of Metal dei Manowar. Ma a Turrican e ai suoi creatori possiamo perdonare questo ed altro, voi che dite?

Loader screen di Turrican Cover di Kings of Metal dei Manowar

Marc Ulrich, capo di Rainbow Arts, e il produttore di Turrican, Julian Eggebrecht, vedendo anche loro il gioco quasi finito, ne capiscono subito il potenziale e iniziano a sentire odore di killer application!

Richiedono pertanto ad alcuni free lacer, che avevano appena convertito Katakis per Amiga, i Factor 5 di aiutare Manfred a realizzare un porting di Turrican per il 16 bit Commodore. Avranno solo quattro mesi di tempo a disposizione per avere un lancio multipiattaforma in contemporanea, previsto per maggio 1989, e la conversione sarà così ben fatta da farlo sembrare scritto e concepito apposta per l'hardware Amiga.

Turrican per C64

TURRICAN (Commodore 64)

Interamente sviluppato da Trenz, Turrican è un titolo con grafica, level-design e giocabilità a cinque stelle. Le sue mappe coprono ben 1200 schermate popolate da ben 50 tipi differenti di nemici. Una pietra miliare nella storia del C64 in grado di settare nuovi standard di gamedesign.

Developer:1989 Manfred Trenz

Publisher:Rainbow Arts

Download:Turrican1-C64.zip

Turrican per Amiga

TURRICAN (Amiga)

Poco dopo l'uscita di Turrican per C64 arrivò anche la versione per Amiga. Questa versione presenta una migliore grafica, uno scorlling più fluido e la colonna sonora di Chris Huelsbeck, il maestro. Vengono risolti anche alcuni simpatici bug riscontrabili nella versione a 8bit del gioco.

Developer:1989 Factor 5

Publisher:Rainbow Arts

Download:Turrican1-Amiga.zip

Il 1990 è l'anno delle conversioni: Von Dazelim e J.B. Guzzler adattano Turrican all'Amstrad CPC ed allo ZX Spectrum, i Factor 5 realizzano la versione per Atari ST e i Code Monkeys convertono il gioco per Genesis, PC-Engine e, l'anno seguente, anche per GameBoy tutti pubblicati da Accolade sotto l'etichetta Ballstic. Queste ultime tre releases condivideranno anche la stessa illustrazione ad opera di Julie Bell che, personalmente, giudico inguardabile se confrontata con la bellissima illustrazione di Celal Kandemiroglu della versione Amiga e Commodore 64.

Cover di Celal Kandemiroglu Cover di Von Dazelim

Nell'autunno dello stesso anno Huelsbeck, Frank Matzke e Peter Thierolf fondano la società Kaiko con lo scopo di realizzare titoli japan style. Questa idea è tutta frutto di Frank Matzke, da sempre un accanito fan di manga e anime giapponesi, e negli anni porterà Kaiko a realizzare Gem'X, creato da Thorsten Lamparter, Software Manager, Super Gem'Z e uno tra gli shoot'em up Amiga più stupendi di sempre: Apidya. Inoltre collaboreranno con i Facotr 5 su diversi titoli almeno fino al 1995 anno in cui Kaiko si sciogilerà definitivamente. Dopo Peter Thierolf fonderà la Neon attiva ancora oggi.

Kaiko Markus Siebold

Nel 1991 Manfred Trenz concepisce la spettacolare seguito di Turrican ovvero quel capolavoro che risponde al nome di Turrican II: The Final Fight.

Il secondo episodio è un gioco incredibile, bellissimo, capace di competere a testa alta con i titoli più blasonati e deriderli con l'ampiezza delle sue mappe, con l'immensità della sua giocabilità, con una realizzazione tecnica che spinge il fido 8bit fino al suo limite massimo dando vita ad immagini spettacolari anche nel paragone con sistemi superiori. Insomma il gioco d'azione definitivo, che non sarà mai superato.

Ma è anche il titolo con cui Manfred Trenz si congeda definitivamente dai suo fans e infatti nei titoli di coda è possibile leggere This is my last game on Commodore 64 ovvero Questo è il mio ultimo gioco per Commodore 64. In realtà il suo vero e definitivo addio al Commodore avverà l'anno seguente con Enforcer, uno sparatutto orizzontale, esattamente come Katakis ma più spettacolare e più impegnativo, ma anche se rimandato di qualche tempo un addio resta sempre un addio.

Collaborando sia a livello di game design che a livello grafico con Andres Escher, formando così ancora per l'ultima volta, la coppia d'oro dei tempi di Katakis e R-Type, e richiedendo personalmente per il sonoro l'aiuto di Markus Siebold, molto famoso nella scena demo underground tedesca, Trenz realizza il gioco che nel 1991 sconvolge il mondo dell'action game e che, partendo da una lunga introduzione, si espande per ben 11 immensi livelli pieni di idee geniali, tocchi d'umorismo e tantissima varietà.

SDF-1 Macross Astronave in Turrican II

Neanche Turrican II è esente da ispirazioni esterne ma qui non siamo certamente ai livelli del primo episodio. Ad esempio, la forma delle astronavi della presentazione di Turrican II somigliano all'SDF-1 Macross, la schermata finale è ispirata ad una tavola del fumetto The book of Alien dell'artista francese Moebius mentre la sezione sparatutto del livello 3, è un omaggio a Katakis, tanto è pieno di citazioni e riferimenti.

Chris Huelsbeck Turrican II

Curiosità: Non so quanti di voi si sono accorti della somiglianza che c'è tra la mascella squadrata di Chris Huelsbeck ed i lineamenti del Turrican disegnato dal bravissimo Celal per le confezioni ed i poster. Guardate le foto sopra: si tratta solo di una coincidenza oppure è un'ispirazione ricercata? (fonte Altri Bit)

Turrican 2 per C64

TURRICAN 2 (Commodore 64)

Niente può competere con l'impegno profuso dal sommo Manfred Trenz e Andreas Escher in Turrican II. Ogni singolo livello può contare su idee e tocchi di classe che lo rendono preziosa ed insostituibile gemma del miglior mosaico viedoludico mai creato. Nulla sarà più lo stesso.

Developer:1991 Manfred Trenz

Publisher:Rainbow Arts

Download:Turrican2-C64.zip

Turrican 2 per Amiga

TURRICAN 2 (Amiga)

Turrican II per Amiga è IL gioco definitivo che spazza via tutto il software esistente per questo e altri sistemi. Con T2 vengono raggiunti dei livelli tecnici apparentemente impossibili nonché dei livelli concettuali e musicali elevatissimi. Qui Huelsbeck entra definitivamente nella leggenda.

Developer:1991 Factor 5

Publisher:Rainbow Arts

Download:Turrican2-Amiga.zip

Sempre lo stesso anno gli Enigma Variations convertiranno questo secondo capitolo per Amstrad CPC e ZX Spectrum, qui coadiuvati da Fred O'Rourke, mentre i Factor 5 realizzeranno oltre alla versione Atari ST anche la versione CDTV dei primi due episodi. Contrariamente a quanto si pensi né Turrican né Turrican II per CDTV contengono traccie audio e le due versione sono identiche alle versione Amiga.

Turrican CDTV Turrican II CDTV

I Factor 5 inoltre, ancora poco pratici con la programmazione su Megadrive e SNES, affideranno la conversione di Turrican II per questi due sistemi al team Probe, molto famoso su C64, che non riuscirà tuttavia nell'impresa e il progetto verrà abbandonato.

Alla fine del 1991, per motivi mai chiariti, le strade di Manfred Trenz e dei Factor 5 si dividono. Manfred avverte che i bei tempi del C64 sono finiti per sempre e si sposta sulle console dove nel 1992 realizzerà Super Turrican per NES. Questo nuovo episodio altro non è che un remake di Turrican e Turrican II con l'aggiunta di qualche nuovo elemento. Tuttavia l'hardware poco potente della console 8bit di Nintendo non renderà giustizia al lavoro svolto né sul versante grafico né su quello sonoro.

Super Turrican per NES

SUPER TURRICAN (NES)

Super Turrican per NES è fondamentalmente la conversione del primo episodio di Turrican con l'aggiunta di alcuni elementi di T2 come alcuni nemici e alcune musiche. La grafica e il sonoro non sono esaltanti a causa del'hardware poco potente ma farà comunque felici i fans di Trenz.

Developer:1992 Manfred Trenz

Publisher:Rainbow Arts

Download:SuperTurrican-NES.zip

Nel 1993 oltre al primo CD audio di Chris Huelsbeck dedicato a Turrican usciranno la conversione di Mega Turrican, intitolata Turrican 3, e Super Turrican per SNES.

Anche se la maggior parte pensa che sia il titolo per Megadrive ad essere una conversione in realtà è vero il contrario. Mega Turrican è stato pubblicato l'anno successivo a livello mondiale dalla Data East, ma fu completato precedentemente ed il titolo per Amiga ne è una diretta conversione.

Turrican Audio CD Io con il mio CD Audio di Turrican

Super Turrican invece non è un conversione di alcun episodio e costituisce un nuovo game del nostro eroe. Sviluppato da Factor 5 e da Kaiko questo nuovo Turrican risulta essere una discutibile rilettura dei due precedenti episodi ma dotato di una grafica incredibile. Il gioco venne pubblicato in USA da Seika, in Europa da Hudson e in Giappone da Tonkin House.

Super Turrican per SNES

SUPER TURRICAN (Super Nintendo)

Super Turrican è un platform multiscorrimento infarcito di pura azione dal primissimo all'ultimo livello. Ma quì siamo su console e si vede. Tutto il gioco ha subito un potenziamento visivo che rende questo titolo ed il suo seguito le versioni più "blastanti" tra tutte quelle osservate. Unico!

Developer:1993 Factor 5

Publisher:Seika Corporation

Download:SuperTurrican1-SNES.zip

Turrican 3 per Amiga

TURRICAN 3 (Amiga)

Turrican III è la conversione di Mega Turrican per Genesis. Ci troviamo, comunque, di fronte ad un'altra hit della Factor 5. La grafica è curatissima, il sonoro piacevole e la giocabilità e ottima. Il migliore congedo che il nostro eroe potesse ricevere. Imperdibile per tutti i fans!!

Developer:1993 Factor 5

Publisher:Renegade

Download:Turrican3-Amiga.zip

Nel 1994 avviene la distribuzione di Mega Turrican titolo che sul versante grafico batte nettamente la versione per Amiga forte anche della possibilità di visualizzare ben 32 colori su schermo. Solo la musica per Amiga risulata essere migliore ma solo in considerazione del fatto che l'hardware audio installato sul Megadrive è vergonoso.

Lo stesso anno esce anche Super Turrican II per Super Nintendo. Graficamente mostruoso non ha più nulla da spartire con la saga creata da Manfred Trenz, se si eccettuano alcuni dettagli, ormai ininfluenti a livello di concept e giocabilità.

Super Turrican 2 per SNES

SUPER TURRICAN 2 (Super Nintendo)

Super Turrican 2 è un gioco leggendario dalla testa ai piedi, dalla schermata dei titoli a quella finale. Le peculiarità hardware del Nintendo 16bit sono sfruttate al massimo. Grafica, sonoro e programmazione sono incredibili. Un degno episodio di una saga ormai leggendaria.

Developer:1994 Unknow

Publisher:Ocean

Download:SuperTurrican2-SNES.zip

MegaTurrican per Genesis

MEGA TURRICAN (Sega MegaDrive)

Mega Turrican è una gioia per gli occhi: grafica coloratissima e sprite giganteschi la fanno da padrone. Si è perso, tuttavia, qualcosa della magia che rendeva unici i primi episodi, ma MT continua a restare un grande gioco. Anche la colonna sonora è di ottima fattura e non delude.

Developer:1994 Factor 5

Publisher:Data East

Download:MegaTurrican-GENESIS.zip

Nel 1995, ovvero quattro anni dopo l'uscita ufficiale, esce una versione di Turrican II per Ms-DOS. Pubblicata sotto l'etichetta Softgold, di cui Rainbow Arts è sempre stata una sede distaccata, questo episodio utilizza la musica e il level design della versione Amiga ma un nuovo sprite per il protagonista e delle nuove tiles. Il gioco risulta essere velocissimo con boss di fine livello stupendi e curati maniacalmente.

Lo stesso anno anche Manfred Trenz riapparirà al mondo con la realizzazione di Rendering Ranger per SNES, un titolo alla Turrican, con grafica prerenderizzata distribuito da Virgin Games solo all'interno del territorio giapponese.

Turrican 2 per Ms-Dos

TURRICAN 2 (MS-DOS)

Turrican II è stato sviluppato anche per il caro vecchio MsDos. Questo episodio presenta la stessa musica della versione Amiga ma gli sprite ed tutti i fondali sono stati completamente ridisegnati. Se volete rigiocarlo avete bisogno di un emulatore come il Bochs oppure il DosBOX.

Developer:1995 Softgold

Publisher:Rainbow Arts

Download:TurricanPC.zip

Nel 1997 una piccola software house tedesca, la Protovision, annuncia di lavorare alla sviluppo del seguito (in)ufficiale di Turrican per C64. L'idea nacque dall'incontro tra due talentuosi coder, Stefan Gutsch e Chester Kollschen, decisi a realizzare un loro vecchio sogno ovvero una gioco alla Turrican. E allora, perchè non pensare proprio ad un successore del gioco originale? Presto detto: Stefan si concentra su grafica e level design, Chester sulla programmazione e Lars Hutzelmann sulle musiche con l'obiettivo comune di ottenere qualcosa ancora più sbalorditivo dei due predecessori. Numerose saranno anche le idee innovative che vi introducono come, ad esempio, il drone controllato da Turrican in grado di perlustrare le zone vicine e far fuoco.
L'anno seguente Turrican 3 venne presentato in anteprima durante un party della scena ma durante la notte qualcuno rubò il dischetto con la preview diffondendolo velocemente su Internet. Disgustati per l'accaduto il team decise di autonomamente di sospenderne la lavorazione. Paradossalmente dopo quest'episodio la Factor 5 minacciò la Protovision di azioni legali per la violazione del copyright. Di questo Turrican 3 non si seppe più nulla e oggi resta solo questo demo e null'altro.

Nel 1999 prende corpo il progetto Turrican 3D, un gioco alla Devil Man Cry, che però verrà cancellato quasi immediatamente. Sarà lo stesso Trenz a rivelare, durante un'intervista rilasciata al sito GTW 64!, che la produzione e i realizzatori dell'engine 3D si preoccupavano solo di guadagnare quanto più possibile, trascurando la qualità generale del prodotto. E sappiamo tutti quanta sia radicata questa mentalità.

Nel 2004 una nuova società specializzata in mobile games, la Blue Beck, realizza una nuova versione di Turrican denominata Turrican 2004. Questo nuovo capitolo, prodotto da THQ Wireless, è un gioco in Java disponibile, solo preinstallato, sul Siemens M65 e, limitamente a qualche nazione, anche sul Siemens CX65.

Turrican 2004 usa molta della grafica vista in Turrican 2 per PC e per Amiga mischiata a quella nuova realizzata per l'occasione. Ne segue che il comparto grafico risulta alquanto buono e colorato, considerando una risoluzione di appena 127 x 170 pixel, ma il sonoro è praticamente assente e la giocabilità è pessima colpa, principalmente, della lentezza disarmante con cui il gioco gira.

AEG / Smash Designs Turrican III / Smash Design

Sempre lo stesso anno il team Smash Designs, principalmente nella persona di AEG, realizza il seguito ufficiale di Turrican su C64. A dire il vero, un demo del gioco era stato già mostrato nel 1998, releasato dagli Excess, ma nessuno del team aveva avuto più modo di lavorarci. Ispirato ai precedenti capitoli, prende il meglio del capolavoro di Manfred tralasciando i seguiti made in Factor 5. Il titolo presenta oltre ad una lunga presentazione disponibile a parte, ben tre dischetti da esplorare, con alcune sezioni sparatutto incredibili. La versione completa del gioco è disponibile quì solo per C64.

L'enorme succeso del gioco, ha spinto prima Smash Designs e poi lo stesso Manfred Trenz a chiedere al pubblico se fosse interessato a titoli a pagamento e da qui nacque l'idea di fondare la Denaris Software Entertaiment dove Trenz annuncia di lavorare ad un nuovo episodio di Katakis. Purtroppo di questo progetto non si sa più nulla.

Nel 2005 THQ Wireless produce un nuovo capitolo della serie: Turrican 2005. Il nuovo Turrican si rivela molto simile al precedente episodio ma stavolta la giocabilità è nettamente migliorata ed il titolo diventa disponibile per diversi modelli di cellulare.

Turrican 2004 per Siemens Hamdy M65 Turrican 2004 per Siemens Hamdy M65

Nel 2008 il boss di Factor 5, Julian Eggbrecht, rivela ai microfoni di Gamasutra.com l'intenzione di tornare sul leggendario franchise di Turrican, sfruttando la PS3 e altre piattaforme del tempo, ma di fatto nulla è stato mai realizzato.

Infine, nel 2014 e grazie al un crowdfunding, Chris Huelsbeck realizza un'opera epica, monumentale, la Turrican Soundtrack Anthology.

Nei primi tre CD di questa grandiosa opera vengono riarrangiate tutte le tracce dei titoli originali ovvero Turrican, Turrican 2 e Turrican 3. Ciascuna traccia è stata rielaborata secondo le più moderne tecniche di registrazione odierne, senza però stravolgere le composizioni originali. Sul primo CD c'è anche un medley di Vince Dicola, autore della colonna sonora del film Transformers del 1984 a cui, come già detto, Ramiro Vaca si è ispirato nel realizzare la colonna sonora di Turrican per C64.

Turrican Soundtrack Anthology Vol.1 Turrican Soundtrack Anthology Vol.2
Turrican Soundtrack Anthology Vol.3 Turrican Soundtrack Anthology Vol.4

Il quarto e ultimo CD contiene i riarrangiamenti delle musiche ascoltate su SNES con Super Turrican e Super Turrican 2 oltre ad una vera chicca: il medley dedicato al guerriero mutante eseguito nel concerto East Meets West di Cologne del 2012. Una traccia che farà la felicità dei fans più incalliti magistralmente eseguita e reinterpretata dall'Orchestra di Cologne.

Turrican è il gioco d'azione che più si avvcina al concetto di perfezione. Nessuno mai riuscirà a migliorare questo titolo: non c'è riuscito nessuno in 25 anni e forse non esiste nessuno al mondo in grado di farlo. Forse solo lo stesso Trenz potrebbe, ma in questi anni il mercato è cambiato: il periodo d'oro dei platform bidimensionali è finito, schiacciato dagli stupefacenti titoli con grafica 3D, e nessuno oggigiorno ha più interesse a produrne un vero, degno seguito. Spero di sbagliarmi. Shot or die!

Questa pagina è stata modificata il 24/11/2014.
marcotodaro.com